POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO

FISIOTERAPIA

terapia fisica, massoterapia, terapia posturale

La Fisioterapia viene dal Fisioterapista, un professionista laureato nella professione sanitaria della riabilitazione. Il fisioterapista esercita le proprie competenze con titolarità e autonomia professionale, così come disposto dalla normativa italiana ed internazionale, in ambito libero professionale oppure in contesto di équipe multidisciplinare insieme a medici specialisti e/o ad altri professionisti.

Il fisioterapista assiste il paziente nel recupero funzionale di diverse menomazioni e disabilità motorie qualunque ne sia la causa. Il fisioterapista, quindi, all’interno di un programma terapeutico, in fase clinica di post-acuzie agisce allo scopo di far recuperare al paziente abilità perdute a causa di un evento morboso recente, applicando metodiche di base e tecniche speciali per il raggiungimento dello scopo
 

La Fisioterapia

La fisioterapia (dal greco Φυσιο = naturale e θεραπε╬»α = terapia) è una scienza medica volata alla prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione di disfunzioni congenite o patologie o acquisite in ambito neuromuscoloscheletrico e viscerale attraverso molteplici interventi terapeutici, tra cui terapia fisica, terapia manuale/manipolativa, massoterapia, terapia posturale, chinesiterapia, terapia occupazionale.
 
Un po’ di storia
Si ritiene che gia alcuni medici dell'antichità in primis Ippocrate e successivamente Galeno, siano stati i primi praticanti di Fisioterapia: svolgevano il massaggio, alcune tecniche di terapia manuale e l’idroterapia già nel 480 a.C.
Con lo sviluppo dell'Ortopedia durante il XVIII secolo, si iniziò a curare la gotta e disturbi simili introducendo esercizi sistematici delle articolazioni che anticipavano i successivi sviluppi della fisioterapia. Si iniziarono ad inventare macchine come il Gymnasticon.
Le prime origini documentate della attuale fisioterapia, così come la intendiamo oggi risalgono allo svedese Pehr Henrik Ling, padre della "ginnastica svedese", che fondò nel 1813 il "Royal Central Institute of Gymnastics" (RCIG) per massaggi, manipolazioni ed esercizi. Nel 1887, i fisioterapisti ottennero la registrazione ufficiale presso il Consiglio Nazionale Svedese per la salute e il Welfare.
Presto la Fisioterapia venne riconosciuta in altre nazioni: nel 1894 fu fondata la "Chartered Society of Physiotherapy" in Gran Bretagna, nel 1913 la "School of Physiotherapy" alla Università di Otago in Nuova Zelanda, e nel 1914 la "United States' Reed College" a Portland.
Nel marzo del 1921, negli Stati Uniti, venne pubblicato il primo lavoro di ricerca sulla "PT Review". Nasce la Physical Therapy Association (oggi "American Physical Therapy Association"), fondata da Mary McMillan.
Durante gli Anni '40 i trattamenti consistevano essenzialmente in esercizi, massaggi e trazioni. Procedure manipolative del rachide e delle articolazioni delle estremità cominciarono ad essere praticate, specie nei paesi del Commonwealth britannico, durante i primi Anni ‘50. Da allora l'attività dei fisioterapisti cominciò ad uscire dall'ambito strettamente ospedaliero diffondendosi anche nei centri di ortopedia, nelle scuole, nelle strutture geriatriche, nei centri di riabilitazione.
 
Tecniche
Il fisioterapista si avvale dell’anamnesi, dell’esame obbiettivo e talora di referti strumentali (radiologici, ecografici, elettromigrafico, ecc.) per effettuare un’accurata valutazione e stabilire una programma di trattamento adeguato alla patologia diagnostica. Se necessario è in grado di effettuare la valutazione per l’utilizzo di protesi e/o ortesi e indirizzare il paziente al uso ed utilizzo di un determinato ausilio.
 

La fisioterapia utilizza metodi di trattamento che possono essere così classificati:

 

  • Chinesiterapia (chinesiterapia segmentaria, chinesiterapia passiva, mobilizzazione articolare, mobilizzazione passiva e mobilizzazione attiva, rinforzo muscolare, rieducazione isocinetica, meccanoterapia, estensioni vertebrali, trazioni vertebrali manuali, trazioni vertebrali meccaniche, etc.),
  • rieducazione motoria e funzionale
  • rieducazione propriocettiva
  • massoterapia generale (massaggio manuale, massaggio locale, massaggio muscolare, massoterapia distrettuale, massaggio del tessuto connettivo, massoterapia reflessogena, massaggio terapeutico e sportivo)
  • terapie fisiche
  • terapia manuale (che riguarda il trattamento dei disordini muscoloscheletrici attraverso la manipolazione dei tessuti molli, della fascia e della struttura neuromuscoloscheletrica)
  • linfodrenaggio (manuale o strumentale)
  • rieducazione neuromotoria (in risposta ai problemi riabilitativi posti dalle gravi patologie neurologiche centrali e periferiche)
  • rieducazione posturale (che può comprendere tecniche di rilasciamento e allineamento posturale),
  • rieducazione respiratoria (toilette bronchiale, ginnastica respiratoria ivi compreso l'impiego di apparecchi per combattere l'insufficienza respiratoria, aerosol/inalazioni per problemii respiratori e non solo)
  • rieducazione cardiologica
  • rieducazione perineale
  • rieducazione in acqua
  • terapia occupazionale
  • educazione e rieducazione psicomotoria
  • bendaggio funzionale
 
Scopi del trattamento
Riduzione e, se possibile, scomparsa del dolore e/o di altri sintomi e segni di sofferenza: il trattamento va effettuato già a partire dalle condizioni più acute e severe, in modo da anticipare il più possibile l’azione benefica e di sollievo; inoltre la precocità dell’intervento terapeutico previene la rapida strutturazione di compensi statico-dinamici e danni tissutali (contratture, fibrosi, alterazioni del microcircolo locale, alterazione della conduzione nervosa, modificazione della percezione corporea e motoria con tutto ciò che ne può derivare, ecc.).
 
Normalizzazione delle strutture neuro-muscolo-scheletriche disfunzionali e sintomatiche: l’intervento del terapista è mirato a prevenire e/o risolvere limitazioni nella mobilità articolare, alterazioni nell’equilibrio di forze e tensioni muscolari, adoperarsi affinché il paziente abbia una coordinazione ed efficacia nell’azione muscolare, ci sia efficacia della circolazione sanguigna e linfatica, una corretta distribuzione della mobilità multisegmentaria e ripristino di adeguate e fisiologiche sinergie motorie e funzionali.
 
Riabilitazione funzionale: i risultati ottenuti vanno integrati nella funzionalità quotidiana, con recupero della normale vita di relazione e lavorativa. Allo stesso tempo, il problema iniziale va ricondotto alla sua giusta dimensione, nella considerazione del paziente stesso, ma anche valutato nelle sue più chiare ed ampie caratteristiche da un punto di vista clinico in modo da mantenere, nell'équipe terapeutica, un valido e opportuno orientamento verso gli obbiettivi da raggiungere per il singolo paziente.
 
In conclusione
Il trattamento fisioterapico migliore è quello ideato “ad personam”, e ciò è possibile solo contestualizzando il problema motorio/neuronale nel quadro clinico generale del paziente che avviene tramite una corretta valutazione che se necessario deve essere anche multidisciplinare.
 
Presso la nostra struttura
Presso la nostra struttura il paziente può trovare:
 
  • Manipolazione fasciale (secondo Stecco)
  • Applicazione di Kinesiotaping
  • Fibrolisi
  • Linfodrenaggio manuale
  • Terapia posturale
  • Ginnastica di gruppo
  • Rieducazione motoria e funzionale
  • Riabilitazione respiratoria
  • Massoterapia
  • Pompage
  • Mobilizzazioni selettive
  • Chinesiterapia
  • Tecarterapia 

Nicolò Fumolo, Fisioterapista

 

Laureato come fisioterapista nel 2011 presso l'Università di Trieste (votazione 110/110), ha maturato un'esperienza lavorativa abbastanza diversificata: prima presso il centro di talassoterapia del Grand Hotel Astoria di Grado (GO), ha iniziato a svolgere attività privata domiciliare e presso case di riposo, ha lavorato in una struttura privata convenzionata a Monfalcone e tutt’ora in una Trieste.
Nel corso degli anni ha seguito molti seminari e corsi di aggiornamento, come la tecnica della Manipolazione Fasciale secondo il metodo Stecco ad altre tecniche di manipolazione della fascia; ha inoltre conseguito l'abilitazione all'utilizzo della Tecar.
Possiede inoltre diversi attestati di lingua inglese conseguiti presso scuole private e seguendo corsi della British School e del Trinity College.
Oltre alla laurea in fisioterapia, ha conseguito la laurea triennale in Biologia presso l’Università di Trieste.
 
Le terapie che esegue sono:
 
  • massoterapia (massaggi decontratturanti)
  • manipolazione fasciale (metodo Stecco)
  • fibrolisi
  • linfodrenaggio
  • pompage
  • applicazione di kinesiotaping
  • rieducazione motoria e funzionale
  • rieducazione posturale
  • riabilitazione respiratoria
  • mobilizzazioni selettive
  • diatermia (tecarterapia)

 

Giulietta Beele, Fisioterapista

 

Laureata come fisioterapista nel 1996 presso l'Università di Modena (votazione 110/110), ha maturato un'esperienza lavorativa abbastanza diversificata: prima come tirocinante presso l'ospedale S.Polo di Monfalcone, poi presso l'Istituto Termale di Grado (GO) per un paio di stagioni estive, come responsabile del servizio di fisioterapia in due case di riposo nella medesima località. Ha poi lavorato in una palestra e in diversi studi professionali sia privati che convenzionati nel goriziano e a Trieste.

 

Nel corso degli anni ha seguito molti seminari e corsi di aggiornamento, sia in ambito neurologico che ortopedico, spaziando dalla tecnica Perfetti al metodo Pilates; ha inoltre conseguito l'abilitazione all'utilizzo di macchinari Tecar e Laser Nd-Yag.

 

Nel 2011 ha conseguito l'attestato di Volontario presso la Croce Rossa Italiana e successivamente di addetto al settore alimentare.

 

Possiede inoltre diversi attestati di lingua (inglese, francese e spagnolo) conseguiti presso scuole private e seguendo corsi finanziati dalla Comunità Europea.

 

Le terapie che esegue sono:

 

  • massoterapia (massaggi decontratturanti)
  • linfodrenaggio
  • pompages
  • taping neuromuscolare
  • rieducazione neuromotoria
  • rieducazione funzionale

 

LINK UTILI:

 

A.I.FI. Associazione Italiana Fisioterapisti

A.I.FI. Associazione Italiana Fisioterapisti Friuli Venezia Giulia